Guida minima per gli intolleranti al lattosio

1. L’intolleranza al lattosio è un disturbo BENIGNO! Non si muore, non ci sono conseguenze a lungo termine e quindi non c’è motivo per averne paura.

2. Infatti al limite avrete un po’ di mal di pancia e di gonfiore e tutto finirà lì

3. Ma! È ampiamente dimostrato che la stragrande maggioranza degli intolleranti può sopportare SENZA SINTOMI fino a 12g di lattosio in una botta sola e cioè più di 200ml di latte. E può arrivare fino a 24g se gli alimenti che contengono lattosio vengono distribuiti nella giornata. Per esempio 200ml di latte a colazione e uno yogurt a merenda fanno circa 18g di lattosio (che sono quelle 2 o 3 porzioni consigliate al giorno). Quindi è inutile andare a vedere se c’è il lattosio nel prosciutto o negli eccipienti dei farmaci!

4. Se gli alimenti che contengono lattosio sono assunti assieme ad altri cibi, il lattosio si tollera ancora meglio.

5. Il latte è un alimento importante e prima di eliminarlo dalla dieta bisogna essere certi che l’intolleranza sia reale!

6. Infatti i sintomi dell’intolleranza si possono confondere con altri problemi e spesso le persone eliminano il latte dalla loro dieta SENZA essere davvero intolleranti, ma solo perché sono indotti a crederlo.

7. A volte si diventa intolleranti in maniera transitoria (per esempio dopo una gastroenterite) e si elimina il lattosio per sempre, sbagliando.

8. Il test per dimostrare l’intolleranza è quello del respiro che si può fare in ospedale, non dal calzolaio.

9. Non si deve confondere l’intolleranza al lattosio con la allergia alle proteine del latte

10. Se proprio uno è molto sensibile e non fa parte della stragrande maggioranza delle persone che tollera una tazza di latte senza sintomi, ci sono i latti senza lattosio. Perciò prima di passare alle schifezze vegetali che NON potranno mai sostituire il latte, provate quelli oppure lo yogurt perché i fermenti lattici rendono il lattosio più digeribile.

Bonus: l’intolleranza al lattosio avrebbe anche un po’ rotto le palle!

ITALIANI!!!

Riferimenti: https://is.gd/3Kx3Mn

Condividi...

One thought on “Guida minima per gli intolleranti al lattosio

  1. Non si può avere anche diarrea e aerofagia, che interferiscono con le attività quotidiane (pensa al lavoro in ufficio) e sono decisamente più fastidiose di un semplice mal di pancia e un po’ di gonfiore?

      1. Mi stavo giusto rispondendo da sola, anche perché avevo accidentalmente saltato l’ultimo punto.
        Un’ultima curiosità, sperando di non disturbare: un’intollerante che elimina completamente i latticini dalla propria dieta, poi sarà più sensibile a eventuali reintroduzioni o non cambia nulla?

          1. Ecco, questo mi spiega anche alcuni aneddoti catastrofici di una persona intollerante che conoscevo.
            Grazie per la pazienza!

Rispondi a Alice Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.