La corretta distribuzione degli alimenti

Risultati immagini per quadro alimenti

Ecco come “mettere insieme” le porzioni (di cui abbiamo parlato qui).

Nella prima tabella ci sono i cibi da mangiare ogni giorno

Nella seconda le frequenze settimanali dei secondi piatti

Come si vede, all’aumentare del fabbisogno calorico, aumentano anche e sopratutto le porzioni di alimenti energetici (pane, pasta, condimenti).

Non quelle di alimenti proteici (secondi piatti)

Condividi...

One thought on “La corretta distribuzione degli alimenti

  1. Caro Gabriele,
    Ho fatto un po’ di conti e mi sono chiesta: come mai nella tabella si prevedono solo 1-2 patate a settimana?
    Si tratta di una riduzione dovuta alle quantità di amido presenti (e quindi al conteggio totale dei carboidrati) o c’è qualche altro motivo per cui non bisogna esagerare con le patate?
    Grazie!

    1. Precisazione: non una o due patate, ma una o due porzioni di patate da 200g ciascuna. A parte questo, il motivo risiede nel fatto che le patate hanno un amido che comporta un innalzamento veloce della glicemia per cui l’indicazione va intesa come “moderate la quantità di patate consumate nella settimana” . in effetti una porzione di patate corrisponde a circa 50g di pane. Se si ha l’accortezza di fare questa valutazione ci si può concede qualche patata in più riducendo il pane😊. Sempre accompagnate nel pasto da verdura e frutta per smorzare l’effetto sulla glicemia.

  2. Io non capisco quanto latte/yogurt dovrei mangiare al giorno…. Nella tabella dice 3… Cioè tre vasetti? Io faccio colazione con yogurt greco (perché mi piace) e avena…. Ma poi Non ne mangio più…. Dovrei aumentare e togliere altro?

  3. perchè così tanto? qual è il valore dello yogurt? non va a influire sul bilancio calorico giornaliero? ovvio potrei ridurre altro, ma perchè?
    in verità sono contento di questa cosa perchè a colazione ho sempre una fame….

  4. Una domanda, se ho capito bene , per me uomo sedentario la tabella riporta 5 porzioni di pane al giorno. Si tratta quindi di 5 porzioni da 50g di pane al giorno. Non sono troppe?
    Grazie

    1. Troppe rispetto a cosa? Quella distribuzione è corretta perché i carboidrati devono essere la parte preponderante dell’alimentazione. Il problema.sorge se con quelle porzioni si acquista peso e allora si deve tagliare uniformemente tutto. Perché vuol dire che il fabbisogno non era 2100 calorie ma minore. La prima cosa sarebbe aumentare l’attività fisica

        1. Salve, ho letto tutti e 6 gli articoli, molto interessanti grazie.
          Nella parte 5 (le porzioni totali nella giornata) spiega la cornice del puzzle che per le tessere gialle deve essere così composta: 5 tessere gialle (in genere 3 di pane+1 di pasta+1 di prodotti da forno come i biscotti).
          Nell’articolo qui sopra invece si evince che ogni giorno è consigliabile mangiare 5 porzioni di pane + 1 porzione di pasta + 1 porzione di prodotti da forno per un totale di 7.
          Sono io che non capisco?
          Grazie

          1. Nella parte 5 ho leggermente modificato le cose sulla base delle indicazioni più recenti…ma diciamo che non cambia molto se facciamo una media di 4 porzioni di pane al giorno per 2000 calorie

  5. Bene grazie, lei è l’unico che dà anche indicazioni pratiche per attuare una dieta equilibrata. Tutti dicono che la dieta deve essere bilanciata ed equilibrata ma nessuno spiega in pratica cosa vuol dire. Per fortuna lei ha schematizzato in maniera chiara come fare. Complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.