Proteine everywhere….

Le “proteine” ad ogni pasto. Dove sta scritto? Da dove nasce questa abitudine ad infilare proteine ovunque?
 
Precisazione terminologica: “proteine” non vuol dire niente. Noi mangiamo alimenti, non “proteine”! Di solito con questo termine si intende “alimenti particolarmente ricchi in proteine”, perciò carne, pesce, salumi, formaggi, uova. Cioè cibi che hanno un contenuto proteico superiore ai 20g/100g (le uova stanno un po’ sotto, circa 12g per 100g).
 
Le proteine però sono anche in pane e pasta (il glutine è un complesso proteico per esempio) in media 10-12g/100g e concorrono alla somma totale.
A noi serve 1 grammo di proteine per Kg di peso corporeo IDEALE al giorno. Quindi se peso 120Kg ma il mio peso ideale è 60Kg, me ne servono 60g non 120g!
 
Non ci vuole molto a mangiare 60g di proteine: 80g di pasta (8g)+100g di pane (8g)+250g di latte (8g)+ 1 yogurt (5g)+ 30g di biscotti (3g)+150g di sgombro (25g)+ 30g di mandorle (5g)
Totale: 62g (qualcosina, poco, si raccatta anche da verdura e frutta).
 
In questo esempio il “vero” secondo piatto è lo sgombro. Non ho inserito un altro secondo piatto proprio per mostrarvi che non c’è alcun bisogno di ammazzarsi di proteine. Anzi, il consiglio è di ridurne il consumo, sopratutto se provengono da carni rosse o trasformate.
 
D’altronde la vera dieta mediterranea era un po’ di pane nero accompagnato da qualche “erba” sotto forma di zuppa e al limite un pezzetto di formaggio….
 
E quindi oggi polenta (fatta con 60g di farina di mais) coi funghi (250g) e un frutto. Pasto totalmente vegetale e “senza” proteine.
 
Ma non ditelo in giro, ci sono nutrizionisti che potrebbero avere un malore….
Condividi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *