Le merendine e i dolci della mamma

Risultati immagini per merenda quadro

Qui si parlava di superfood.

Secondo voi questa ricetta è supersana?

http://www.humanitasalute.it/dieta-e-alimentazione/52196-pancake-miele-banane-la-ricetta-marco-bianchi-proteggere-naso-gola/

Veramente il miele fa bene alla tosse e la banana previene il raffreddore?

E poi qual è la porzione di questo dolce? Quella che si vede in foto? Minchia!

Può esistere un cibo salutare senza specificare quanto se ne deve mangiare e quanto spesso?

Avete idea di quante calorie e quanti zuccheri contenga questa genuina e sana ricetta?

Aiuta all’educazione di mamme e bambini un “servizio” del genere?

Oggi sono in vena di domande, ma vi posso dire che la dicotomia “cibo fatto in casa=sano” e “cibo industriale=malsano” è totalmente priva di senso.

E’ la dose che fa il veleno: molto, ma molto meglio una merendina rispetto a un “mostro” dolce come quello descritto nell’articolo.

La merendina ha il pregio di essere già porzionata e avere una etichetta nutrizionale da cui trarre informazioni sui nutrienti e calorie.

Il dolce fatto in casa manca di tutto ciò ed è complicato da “gestire” sopratutto per i bambini.

Il timore di “sostanze strane” come gli additivi nei cibi industriali è immotivato. Gli additivi sono severamente regolamentati e usati nelle quantità minime necessarie per garantire la freschezza e la fragranza del prodotto. E in quelle dosi sono totalmente innocui. Fra l’altro non tutti i prodotti hanno additivi aggiunti.

Dal punto di vista nutrizionale, se mettessimo a confronto una torta, un ciambellone o una crostata fatta dalla mamma con un qualunque prodotto dolciario industriale quest’ultimo vincerebbe il confronto. A parità di peso 100g di torta casalinga sono sicuramente più “pesanti” e calorici di qualunque merendina.

E’ vero che si può abusare anche dei dolci industriali, ma è molto più facile farlo con quelli casalinghi. Le mamme infatti, con la scusa che è fatto in casa e quindi sano, tendono ad abbondare con le dosi e i risultati si vedono: i bambini italiani sono fra i più obesi d’Europa.

Ricordo che le calorie contano ancora, sebbene c’è chi voglia farci credere che non è così. E il sovrappeso è il principale determinante delle malattie cardiovascolari, metaboliche e tumorali.

Pensateci prima di dare al vostro bimbo mezzo chilo di torta genuina.

Riferimenti

http://www.eufic.org/article/it/expid/basics-additivi-alimentari/

Condividi...