Categorie
Alimentazione e salute Alimenti Miti e bufale

L’equivoco dei cibi ultra-processati

Il cibo molto lavorato, il cosiddetto junk food (patatine, hamburger, bevande zuccherate, merendine, ecc.) è intrinsecamente dannoso?

E se si, la colpa è dei conservanti, coloranti, del fatto che non è “naturale”, che ci sono le “sostanze chimiche” o i motivi risiedono in qualcos’altro?

La domanda non è peregrina perchè siamo circondati affermazioni del tipo “noi non riconosciamo questi alimenti, e mangiarli ci porta ad ingrassare e ammalarci”, dando l’idea che esista una malvagità ontologica interna in questi cibi. E’ cosi? Sono il diavolo?

La letteratura è abbastanza chiara: diete BASATE su questi prodotti sono correlate con un maggior rischio di obesità e malattia
Fine. Non è che questo sia in dubbio

Perche? Ah! cazzarola! perchè?

Quando si comparano popolazioni che mangiano cibi semplici e
popolazioni che mangiano sopratutto cibi processati si trova che le prime sono più magre più sane in media

I cibi UP hanno queste caratteristiche:

  1. Un maggiore contenuto di calorie
  2. Un maggiore contenuto di grassi
  3. Un basso contenuto di fibra
  4. Un basso livello di sazietà
  5. Sono spesso offerti in grandi porzioni
  6. Sono costruiti per essere consumati come snack e non come pasti

Abbiamo scoperto l’acqua calda, siore e siori
I cibi UP fanno male perchè ne mangiamo troppi

Gli studi non fanno cenno conservanti, al fatto che non li conosciamo (presentaceli, cosi poi facciamo amicizia) o al fatto che non sono “naturali”

Nota a margine, tanto per aggiungere acqua calda: la torta della nonna fatta in casa con manine amorevoli ha LE STESSE caratteristiche elencate prima.

Nè più, né meno

Quindi non c’è da avere paura della merendina in sé, ma semmai del suo abuso

Firmato: La Somma e il Totale e Sua Banalità

https://www.cambridge.org/core/journals/public-health-nutrition/article/consumption-of-ultraprocessed-foods-and-body-fat-during-childhood-and-adolescence-a-systematic-review/49F56538F32B05C3526E1C5523910A9A

https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0195666316306973

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0025619619304185

https://www.cambridge.org/core/journals/public-health-nutrition/article/household-availability-of-ultraprocessed-foods-and-obesity-in-nineteen-european-countries/D63EF7095E8EFE72BD825AFC2F331149

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.