Categorie
Alimentazione e salute Nutrienti Studi scientifici

The Minnesota Starvation Experiment

Titolo: The Minnesota Starvation Experiment Genere: horror Periodo in cui si svolsero i fatti: dal 19 novembre 1945 al 20 dicembre 1946 Luogo: Università del Minnesota, Stati Uniti d’America Protagonisti: Il dottor Ancel Keys e 36 giovani obiettori di coscienza americani Regia: Ancel Keys Trama: per venire in aiuto, riabilitare e nutrire i civili che […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute Alimenti Miti e bufale

Kiwi, kiwi delle mie brame…sei tu il più lassativo del reame?

La convinzione sul potere lassativo, o perlomeno…favorente, di Actinidia deliciosa (il kiwi) è profondamente radicata nel pensiero comune. Sono in molti coloro che sono abituati ad aggiungerlo alla colazione mattutina e tutti sono convinti che sia proprio lui a favorire l’evacuazione intestinale. E sicuramente per queste persone funziona. Per quali motivi, non è chiaro. Cercando […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute Miti e bufale

Bilioso a chi? (di che biotipo sei?)

C’era una volta (e c’è ancora) la dieta dei gruppi sanguigni la cui pretesa era quella di dividere l’umanità in 4 categorie suggerendo una alimentazione adeguata al gruppo 0, al gruppo A, B e AB.   Oggi, invece di migliorare, abbiamo la sventura di dover assistere alla nascita della dieta dei Biotipi, una dieta astrologica, […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute

L’alimento completo

L’alimento “completo” non esiste.   Il latte non ha fibre nè vitamina C o ferro, ma ha tanto calcio. La frutta ha fibre, vitamina C, ma non calcio. La carne è una buona fonte di ferro, ma non di fibre o vitamina E, che invece sta nell’olio di oliva nel quale non c’è iodio che […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute

Proteine everywhere….

Le “proteine” ad ogni pasto. Dove sta scritto? Da dove nasce questa abitudine ad infilare proteine ovunque?   Precisazione terminologica: “proteine” non vuol dire niente. Noi mangiamo alimenti, non “proteine”! Di solito con questo termine si intende “alimenti particolarmente ricchi in proteine”, perciò carne, pesce, salumi, formaggi, uova. Cioè cibi che hanno un contenuto proteico […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute Alimenti

La pasta non c’è più

La pasta non c’è più! Gli spaghetti sono spariti, le penne hanno preso il volo, i conchiglioni si sono inabissati, le mezze maniche le hanno tagliate via. Il nutrizionismo moderno contempla praticamente solo gli orzotti, i farrotti, i grani saraceni, i migli e le quinoe. Le granaglie vanno benissimo sia chiaro, ma che vi hanno […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute Miti e bufale

Con buona pace dell’alcol

Le feste son passate (quasi, lo so che c’è la befana) e quindi non potete accusarmi di sfrantumamento dei cabasisi se vi sfato qualche mito sull’alcol. Sono cose risapute, ma siccome l’alcol fa anche male alla memoria, io ve le ripeto. 1. L’alcol “riscalda”: FALSO. L’alcol è un potente vasodilatatore e la sensazione di calore […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute Miti e bufale

“Con me ha funzionato”. Il caso aneddotico e il metodo scientifico.

Cosa hanno in comune il Dottor Mozzi, Pierre Dukan, Alberico Lemme, i sostenitori della dieta paleo, di quella acido base e di tutte le diete che si sono susseguite negli ultimi decenni e che hanno promesso lunga vita e prosperità a milioni di persone senza mai mantenere le promesse? Il racconto aneddotico. Il caso personale […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute Nutrienti

Un filo d’olio….

“Ci metto solo un filo d’olio…”. Va bene il filo, ma se è lungo 300 metri…. Ognuno ha la sua idea di porzione e ognuno ha il suo criterio e la sua “misura” di quanto è troppo, giusto o troppo poco. Le porzioni però non seguono le tradizioni culinarie o le opinioni e nella alimentazione […]

Condividi...
Categorie
Alimentazione e salute Miti e bufale

Il terrore corre sul….Glifosate

L’efsa (l’autorità europea per la sicurezza alimentare) produce annualmente un report riguardante i residui di agrogarmaci nei cibi sulla base dei campioni analizzati in tutta l’unione europea. Questo: https://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/4791 Oltre alla esposizione dei risultati delle analisi ufficiali, l’autorità mette in atto quello che è chiamato il risk asessment, cioè la valutazione del rischio a breve […]

Condividi...