Categorie
Alimentazione e salute

Ricordi di cibi passati

Prima di entrare in dialisi, a 18 anni, ho dovuto fare una dieta quasi totalmente priva di proteine, come avviene in questi casi, per preservare il più possibile la funzione renale.

Ai tempi usava impostare diete con alimenti aproteici e fornire le poche proteine necessarie da cibi ad alto valore biologico, come gli albumi dell’uovo. Il concetto era togliere tutte le proteine “inutili” e dannose se in eccesso e mangiare solo lo stretto necessario prendendole dai cibi migliori.
Quindi la pasta e il pane e i biscotti o le fette biscottate erano aproteici, totalmente senza proteine. Per il resto e per raggiungere la quota minima, ma necessaria, di proteine mangiavo anche frittate di albumi. 

E’ durata 4 anni e poi finalmente sono entrato in dialisi. Finalmente. Inteso come liberazione. Perchè non era una vita. Perlomeno in dialisi ho ripreso a mangiare, seppur con altre limitazioni pesanti.

Alcuni di voi mi chiedono perchè mi soffermo spesso su aspetti della dieta come gli yogurt greci magri, le pappette di avena, le strane ricette proteiche e i beveroni salta-pasto, e, appunto, gli albumi che soprattutto i giovani hanno l’abitudine di mangiare (perlomeno esiste un sottoinsieme di persone non trascurabile che lo fa).

Beh perchè mi dispiace vedere violentato il cibo in questo modo e mi rammarico per la perdita del piacere di mangiare che molti hanno in nome di fantomatici effetti salutistici o per il desiderio di raggiungere prestazioni che potrebbero ottenere anche mangiando cibi molto più buoni.

Tutto questo a causa di una disinformazione martellante che ha ridotto gli alimenti a farmaci e a meri strumenti per raggiungere scopi, quando sono soprattutto piacere.

E mi ricordo di quel ragazzino che voleva mangiarsi la pizza e poteva soltanto usare una roba orrenda e disgustosa che del pane aveva solo il nome.

P.s. non mi rispondete “ma a me piace”. Se vi piace va bene così.

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

Una risposta su “Ricordi di cibi passati”

A volte non ci rendiamo conto della fortuna che abbiamo a poter mangiar bene e buono senza mangiare pappette di avena o altre fitca**te🤮 per chissà quale strana dieta stronzetox che abbiamo sentito…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.