Categorie
Alimentazione e salute Nutrienti

Il fruttosio

Il fruttosio non fa i picchi. Il fruttosio non picca. 

Ha anche un potere dolcificante più elevato dello zucchero (saccarosio). 

Ah che bello, abbiamo risolto. Abbiamo trovato la soluzione a tutti i mali. 

Ci facciamo tanti dolci pianeggianti e l’insulina muta. 

Siamo salvi. 

No. 

Il fruttosio ha effetti negativi sul metabolismo dei grassi. 

Ma non quello della frutta che è troppo poco per far danno e soprattutto ha la frutta intorno, ma quello delle bevande zuccherate, quello usato come dolcificante in generale e quello preso con integratori. 

Quando in eccesso e usato in maniera cronica aumenta i trigliceridi nel sangue ed è un fattore di rischio per il fegato perché induce l’accumulo di grasso nel tessuto epatico (steatosi epatica o fegato grasso volgarmente detto). 

I nostri LARN ci suggeriscono questo: “Limitare l’uso del fruttosio come dolcificante. Limitare l’uso di alimenti e bevande formulati con fruttosio e sciroppi di mais ad alto contenuto di fruttosio.”

Il fruttosio non farà i picchi, ma potenzialmente fa altri danni. 

Non di soli picchi vive l’uomo. 

C’è altro a cui pensare. Tipo avere una alimentazione equilibrata NEL SUO COMPLESSO. 

E le dee del glucosio? Le Wanne Marchi del low carb?

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.