Categorie
Alimentazione e salute Miti e bufale

Lipedema

Non vorrei starci a girare troppo attorno.

Se in letteratura non ci sono studi SERI riguardanti dieta e lipedema e quei pochi si contano sulle dita di una mano amputata, questo equivale a dire che non c’è nulla di cui parlare.

In rete troverete che la dieta chetogenica serve a trattare questa patologia (un accumulo patologico e non curabile di grasso nel tessuto sottocutaneo)

Ebbene l’unico lavoro che esiste in letteratura afferma che:

“Dalle esperienze aneddotiche con questi pazienti con lipedema, nonché dai rapporti di centinaia di altri che partecipano alle nostre riunioni online e ai nostri gruppi di supporto, siamo arrivati a credere che l’adozione di una dieta chetogenica riduca i sintomi di lipedema per la maggior parte dei pazienti.”

Questo è quanto.

Hanno chiesto in giro, capite.
Non c’è altro.

Però sorgono associazioni che consigliano la chetogenica come se servisse a qualcosa.

Qualsiasi dieta che faccia perdere peso fa stare meglio ma il lipedema non c’entra col sovrappeso. Se il soggetto è sovrappeso E CONTEMPORANEAMENTE ha lipedema (che non viene intaccato dalla dieta ipocalorica), dimagrendo starà meglio.

Grazie al caxxo.

Infatti c’è anche un lavoro sulla dieta mediterranea e guarda caso “funziona” pure questa.

Un documento “Standard of care for lipedema in the United States” spende tre righe per l’alimentazione e dice che va bene un po’ tutto citando quell’unico lavoro sulla cheto e l’altro sulla mediterranea.

Lasciate stare la dieta se avete questo problema. O meglio seguite una dieta che si possa fare a lungo, che sia salutare per altri versi e che aiuti a perdere peso se c’è bisogno.

Quella mediterranea per esempio, ma non pensiate di curare il lipedema con il cibo.

https://journals.sagepub.com/doi/pdf/10.1177/02683555211015887

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0306987720333260?fbclid=IwAR3NAcJmq42DC9bLYPaMRxvbUV56HgVBpOUMUlrWjTradpQ94LteaSjKLdg

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33504026/

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.