Categorie
Alimentazione e salute Miti e bufale

No, Nadal non beve acqua di mare.

La notizia come al solito rimbalza da testata a testata e manco mezzo giornalista si domanda “ma sarà ’na cazzata quella che scriviamo? Non sarà pericoloso mettere in giro certe notizie?”

“Rafael Nadal PER EVITARE LA DISIDRATAZIONE beve acqua di mare” (con relativa indicazione della marca…che sia marchetta?).

Allora: bere acqua di mare la PRODUCE la disidratazione e pure la morte se si insiste, perchè l’introduzione di un liquido con una concentrazione di sali come quella marina (3,5g%), di molto superiore a quella fisiologica (0,9g%) induce una disidratazione cellulare per osmosi con conseguente tossicosi, crampi, sete, nausea, danno renale e infine morte.

Ma, insomma, lo sa pure mio nonno…

No, Nadal prende delle stupide fialette da 10ml (un goccetto, un sorsino) di soluzione ipertonica spacciata per acqua di mare (dico spacciata perchè non è chiaro: in etichetta c’è scritto che contiene cloruro di magnesio e basta, ma c’è pure scritto acqua di mare microfiltrata…).

Cioè un banale integratore salino e poi ovviamente ci beve su acqua normale. Questo non provoca nessun danno (come non succede niente se beviamo una sorsata di acqua marina mentre facciamo il bagno), ma neppure provoca quei grandi miglioramenti di prestazione vantati.

Se bevesse acqua marina sarebbe Fatal, non Nadal.

Quel che importa è bere in gare lunghe e magari sotto il sole. Va bene pure il magnesio, ma basterebbe un succo di frutta.

Io dico: tu giornalista non pensi che sia pericoloso indurre le persone a credere che bere acqua di mare serve per idratarsi quando si può addirittura morire?

Ma cazzarola!

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.