Categorie
Alimentazione e salute Miti e bufale

La Ferragni e l’insulinoresistenza

Scusate, mi incaxxo.

La insulinoresistenza non è una malattia, non è qualcosa che “capita” come può capitare un raffreddore.

E’ una condizione di rischio legata al nostri comportamenti (ingrassare, far poco movimento)

Lo dico perché sento spesso dire “sono ingrassato perché ho l’insulinoresistenza”.

Eh no! “sono insulinoresistente perché sono ingrassato”.

Questa notizia della Ferragni “ammalata” è la dimostrazione che non abbiamo capito un piffero.

Disclaimer: lo so bene che in alcuni casi c’è *prima* la insulinoresistenza (per predisposizione genetica, iatrogena o legata ad alcune patologie specifiche, come la Pcos)

Ma questa non è la regola e comunque c’è sempre un fattore comportamentale da tenere sotto controllo per fare in modo che la condizione non sfoci in manifesta patologia (diabete).

Credo sia importante dirlo perché questo sposta il punto di vista dal “destino” alla nostra responsabilità (non colpa, sia chiaro).

Fatto sta che, una volta che si instaura questa condizione, diventa tutto più difficile e si rischia maggiormente la salute.

Perciò, ora che sappiamo che non cade (quasi mai) dal cielo questo “stato” possiamo sviluppare una maggior consapevolezza e concentrarci su come prevenirlo.

Perché sennò è sempre tutto esterno a noi.

Non dico sia facile, ma se pensiamo che non dipenda dai nostri stili di vita, non faremo mai nulla per evitarlo.

Detto questo, la notizia è sicuramente costruita ad hoc per fare scalpore (credo che difficilmente sia insulinoresistente) e questo è ancora peggio e mi fa girare le balle.

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.