Categorie
Alimentazione e salute Alimenti Miti e bufale

Mangia l’avocado e la pancia non c’è più!

Per la serie facciamoci del male (e impariamo qualcosa) analizziamo un articolo sull’avocado uscito oggi su Repubblica.

Il titolo è questo: “Un avocado al giorno e la pancia sparirà, sopratutto quella delle donne

Sottotitolo “Il superalimento alla moda ha una qualità insospettabile: riuscirebbe a modificare la distribuzione del grasso corporeo, riducendo in particolare quello viscerale. Lo sostiene uno studio dell’Università dell’Illinois

Vai a vedere lo studio e scopri che il vuoto cosmico è affollatissimo rispetto a quello che hanno trovato questi ricercatori.

Hanno dato un avocado da mangiare a un gruppo di persone, mentre all’altro gruppo niente avocado gnè gnè gnè!

Per il resto hanno costruito un pasto con (quasi, lo vedremo dopo) le stesse caratteristiche nutrizionali. Quindi la differenza stava solo nell’avocado.

Dopo 12 settimane, si vanno a vedere le differenze.

Differenza di perdita di peso tra gruppo avocado e gruppo di controllo: nessuna

Differenza di perdita di massa grassa tra gruppo avocado e gruppo di controllo: nessuna

E già qui…

Però imperterriti i ricercatori tentano di tutto.

Tra le donne c’è un differenza di perdita di grasso viscerale e di grasso sottocutaneo.

Tra i maschi nessuna.

Le donne “avocado” hanno perso più grasso viscerale rispetto ai controlli, ma (anvedi) hanno guadagnato grasso sottocutaneo (ecco perchè il peso non è cambiato).

Ma veniamo al sodo: QUANTO? di quanto cavolo di grasso parliamo?

Rullo di tamburi….33g di grasso viscerale.

Trentatré grammi di differenza tra controlli e “trattati”.

In dodici settimane.

Sarà pure una differenza significativa dal punto di vista statistico, ma è il vuoto cosmico dal punto di vista clinico.

Nota a margine: i pasti erano simili per i macronutrienti, ma non per la fibra.

I pasti “avocado” avevano circa 15g di fibre, quelli di controllo circa 5. Mizzeca.

Ammesso che i risultati fossero stati significativi: la maggior perdita di grasso sarebbe stata dovuta al magico avocado o alle povere fibre?

Fibre che stanno anche nelle mele e nella cicoria, nelle prugne e nei broccoli? Fibre che saziano e permettono di mangiare meno calorie?

Ogni giorno spuntano lavori così. Ti innamori dell’avocado? Ci fai uno studio e cerchi di tirarci fuori dei dati che avvalorano il tuo amore.

Uno studio non fa primavera, una alimento non fa la salute.

La somma fa il totale.

Lo “studio”

https://academic.oup.com/jn/article/151/9/2513/6311819?fbclid=IwAR2ETxqAqGSRQKBS6mXDZNdX6fpQSV3XtcMVTcrTgoPobvTAX5j0HpGsD48

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

2 risposte su “Mangia l’avocado e la pancia non c’è più!”

Sono stata “vittima” della fascinazione di tanti alimenti miracolosi in passato…Ganoderma, bacche di goji, the verde. Questi prodotti, alla fine, mi deprimevano ancora di più (“non riesci nemmeno a dimagrire con l’alimento miracoloso…sei una causa persa”). Adesso riesco quasi sempre resistere alla tentazione di comprare la novità del momento. Quasi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.