Categorie
Alimentazione e salute Alimenti Nutrienti

Mangiare pappette

Senza nessuna prova e nessuna pezza d’appoggio, ma soltanto basandomi su vostre numerose considerazioni e domande (quindi con il rischio di dire cose non corrette, dato il campione non rappresentativo su cui mi baso) vorrei sbilanciarmi e azzardare:

Perchè vi nutrite di pappette? O al limite: perchè vorreste farlo?

Sono sconcertato dal numero di osservazioni riguardanti questa pratica.

“Posso mangiare la frutta spappettata, quella dell’ospedale?”

“Potrei frullare i legumi (o, peggio, passarli)?”

“Posso fare il pappone del maiale mettendo insieme carne macinata e verdura?”

“La frutta la potrei bere invece di masticarla?”

“Il pane non mi torna bene, mi piace quella roba molliccia che vendono già a fette”

Addirittura qualcuno di voi mi ha chiesto se può mangiare gli omogeneizzati di carne.

Poi c’è la moda del porridge, ma vabbè sto zitto…

Fino ad arrivare ai pasti liquidi comprensivi di tutto il “necessario” (e che costano quanto un mese di affitto)

E’ la sindrome del Mac? Desiderare un pasto predigerito che si succhia invece di masticarlo? E’ una nuova parafilia?

Perchè? State forse nello spazio? Neppure gli astronauti si cibano più così, si portano la coda alla vaccinara in orbita ormai…

Mangiare pappette fornisce un valore aggiunto rispetto al cibo normale? No ovviamente.
E’ così buono tanto da dover abbandonare un altrettanto pratico e molto più gustoso piatto SOLIDO? No chiaramente.

Perché allora? La pigrizia di masticare? Non lo so.

Ricordate soltanto questo: oltre a non dare sazietà per mancata masticazione, il cibo-pappa rischia di essere mangiato in eccesso con introduzione di più calorie, zuccheri, ecc.: per bere un frutto-equivalente di succo dovreste limitarvi a 100ml. Due sorsi.

Italiani! Usateli i denti!

“.. Tiè.. magnate er pappone ! “
Alberto Sordi – nel Conte Alfonso Pasti – in” Arrivano i dollari!” (1957)

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

3 risposte su “Mangiare pappette”

Mah a me il porridge semplicemente piace e credo sia una delle colazioni migliori e più complete abbia mai fatto (naturalmente oltre ai fiocchi d’avena ci sono anche le giuste dosi e proporzioni di altri ingredienti a piacere per un bilanciamento dei macro e per il gusto); detto questo non usare MAI i denti o usarli meno certamente causa anche altri tipi di problemi oltre a quelli nutrizionali: indebolisce la dentatura e non è ottimale per la digestione https://is.gd/dIPr21
Per chi lo fa con motivazioni diverse dal gusto, credo possa trattarsi della errata sensazione di mangiare meno probabilmente dovuta a minor senso di sazietà conseguente.

Buone cose dottó!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.