Categorie
Alimentazione e salute Nutrienti

Alla scoperta dei punti critici delle diete vegane

(senza per questo voler parlare male delle diete vegane)

L’esempio dei grassi Omega3 (O3)

Ci sono O3 a corta (O3c) e lunga catena (O3l)

Gli O3l sono indispensabili per le funzioni neurologiche, cardiovascolari e della retina

Gli O3c purtroppo non possiedono queste capacità pur avendone altre in comune con gli O3l ma meno marcate (come quelle anti trombotiche e anti ipertensive)

Inoltre non si accumulano bene nella membrana cellulare come gli O3l, i quali la rendono più fluida

Nei cibi vegetali esistono solo gli O3c (noci, semi di lino, canapa e chia e i loro oli)

Solo alcune alghe contengono quantità estremamente limitate di O3l

Per fortuna possiamo trasformare O3c in O3l nel nostro corpo, ma per sfortuna la conversione è molto limitata e molto influenzata dalla dieta

Come fa un vegano? può assicurarsi i giusti O3 in tre modi:

1. mangiando regolarmente semi e noci e loro oli (ma sono tutti cibi molto calorici, quindi non può esagerare)

2. riducendo gli alimenti ricchi di O6 (che competono con gli O3): olio di mais, girasole.

3. avendo una dieta varia e ricca di micronutrienti, povera di grassi trans e alcol e giusta di energia

Per alcune popolazioni a rischio (donne in gravidanza e allattamento, anziani e bambini sotto i 2 anni) è probabilmente meglio prendere un integratore microalgale titolato

La maggioranza degli studi ha riscontrato assunzioni e stato degli omega-3 totali e a lunga catena inferiori nei vegani rispetto agli altri

Evidentemente non è così semplice mettere in atto quanto sopra esposto. Soprattutto nei bambini

Si può fare? si certo, ma è più complicato e non tutti i genitori sanno queste cose

E’ giusto mettere a rischio lo sviluppo di un bambino che può scegliere autonomamente in seguito?

Non lo so

Ci possono essere problemi di altra natura anche nei bambini onnivori? Si certo, ma stiamo parlando di quelli vegani e tirar fuori questo argomento è una fallacia cognitiva che prende il nome di “strawman argument”

Non cascateci nei commenti, vi prego

tinyurl.com/rdvn55e

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31991425/

La dieta vegana nei bambini piccoli rimodella il metabolismo e sfida lo stato dei nutrienti essenziali.

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34130207/

https://www.jandonline.org/article/S2212-2672(18)30943-2/fulltext#secsectitle0035

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.