Categorie
Alimentazione e salute Alimenti Nutrienti Studi scientifici

La Musica, il miele e la pax diaetetica

Il piccolo uomo canta: un fischio modulato, melodico, gentile.

L’uccellino del miele lo sente, lo ascolta, si alza in volo e si posa su un albero, indicando la strada.

Il piccolo uomo lo vede, lo osserva, lo segue.

Si arrampica sull’albero e libera il favo nascosto, gonfio di miele.

L’uomo ha trovato il cibo per sé e per la sua famiglia.

L’uccellino del miele, anche.

La musica è il mezzo che li ha uniti.

l’indicatore golanera (Indicator indicator)
l’uomo che fischia
cibo per tutti

La scoperta di questa rara collaborazione ed evoluzione di tipo culturale tra due specie differenti, oltre ad essere affascinante e poetica di per sé e suggerirci qualcosa del nostro rapporto con la natura e gli animali, ci permette anche di fare qualche considerazione…dietetica sulle abitudini alimentari dei cacciatori-raccoglitori moderni per trarne qualche conclusione interessante su di noi (spero).

Il popolo degli Hazda, in Tanzania, possiede una elevata variabilità dietetica.

Il loro modo di alimentarsi varia enormemente durante i mesi dell’anno, ma fondamentalmente gli Hazda si nutrono sempre degli stessi alimenti: miele, bacche, frutti e semi del Baobab, pochi tuberi, selvaggina.

Nei primi mesi dell’anno, il contenuto di carboidrati nella loro alimentazione è elevatissimo (oltre il 70% delle calorie giornaliere), come lo è quello di zuccheri semplici (circa il 55%!) derivanti soprattutto dal miele e dalla frutta.

In autunno l’equilibrio si sposta verso un consumo notevole di cacciagione. La dieta diventa iperproteica.

Solo due fattori rimangono più o meno costanti durante tutto l’anno: il contenuto lipidico (basso) e quello di fibre (elevatissimo).

Gli Hazda sono magri, forti e molto attivi e quasi non conoscono malattie cardiovascolari, metaboliche, degenerative e tumorali.

Tutto ciò a prescindere dalla qualità della dieta che in alcuni momenti è quasi vegana e molto zuccherina, in altri momenti francamente carnivora (sempre e comunque a base di carni magre), in altri ancora, più “mediterranea” (sebbene lo sia sempre per il consumo di grassi e fibre).

La pax diaetetica

Gli Hazda sono una buona summa delle conoscenze attuali in ambito nutrizionale: in barba ai dettagli, alle paure immotivate (pensate al miele, che è zucchero e lo zucchero), in barba al nostro modo farmacologico di concepire l’alimentazione (pensate al timore dei picchi glicemici e poi ancora al MIELE che dovrebbe produrne tanti e lo fa), gli Hazda ci dicono (e la scienza conferma) che quel che sappiamo concretamente, e probabilmente ciò che importa davvero, alla fine è molto poco: avere una alimentazione fatta di cibi semplici e non trasformati, pochi grassi e molte fibre, mantenere un peso sano e una buona massa muscolare durante la vita, camminare molto, ascoltare gli uccellini e…cantare.

Soprattutto cantare.

“Acuto tanto da trapassare il cuore era il suo canto, simile a quello dell’allodola che si leva dalle porte della notte e riversa la propria voce tra le stelle morenti, scorgendo il sole dietro le mura del mondo; e il canto di Lùthien sciolse i vincoli dell’inverno, e le acque gelate mormorarono e fiori spuntarono dalla fredda terra là dove si erano posati i suoi piedi.”

J.R.R. Tolkien

https://www.annualreviews.org/content/journals/10.1146/annurev-nutr-111120-105520

https://www.survival.it/articoli/3541-alimentazione-indigena

https://www.focus.it/ambiente/animali/svelato-il-patto-goloso-tra-l-indicatore-del-miele-e-le-tribu-africane-l-uccello-capisce-meglio-il-dialetto-locale

Condividi...

Di Dott. Gabriele Bernardini

Biologo, nutrizionista, toscano

4 risposte su “La Musica, il miele e la pax diaetetica”

La Musica, il Miele e la Pax dietetica.
Poesia pura.
Diventa orrore alle nostre latitudini tra guru stagionati e rinsecchiti, chef in cerca di gloria, signore che del culo piatto e le gambe arcuate ne hanno fatto un vessillo 20nnale in TV a dimostrazione del loro credo…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.